Barche Bolsena

Home » Barche 5,50 metri » Recensione barche open a motore Vespucci

Recensione barche open a motore Vespucci

In questa breve recensione troverete le mie impressioni su una barca di 5,5 metri, Open 18, del cantiere Vespucci… a me sconosciuto fino a domenica scorsa. Premetto che sono un amante delle barche, non mi definisco propriamente un esperto ma diciamo che 14 anni di acquisti, valutazioni e rivendite di natanti di vario genere mi danno una certa sicurezza e, forse, anche un occhio critico abbastanza valido.

Sono entrato in contatto con le barche Vespucci ( www.vespuccibarche.it , se volete qualche info/immagine immediata) alcuni giorni fa sulle coste del Lago di Bolsena: ero da quelle parti con un mio amico per un giro di pesca (tra l’altro, ottimo pesce nei ristoranti della zona!!!) e con lui abbiamo fatto un giro nel porto di Marta.

È li che sono entrato in contatto con la barca Vespucci Open 18 e con il proprietario del cantiere, Claudio Strippoli, che insieme ad altri due soci (un’imprenditrice e il presidente di un’agenzia pubblicitaria che cura l’immagine del gruppo) ha creato questa struttura e questa linea di imbarcazioni.

La barca, in generale.

Il cantiere “sconosciuto” mi è subito saltato all’occhio, anche perché la barca si presenta davvero bene: il design è curato e piuttosto elegante, considerando anche che le imbarcazioni di questa linea non superano i 6 metri; lo scafo è nero (con decorazioni che si sviluppano sul piano diametrale incrociando la carena e superando la linea di galleggiamento) e contrasta decisamente con murata e la parte superiore, bianche.

Il pozzetto è ben strutturato, con manovre semplici, e sicuramente è ottimo anche per le famiglie con adulti e bambini che desiderano prendere il sole: i cuscini prendisole sono ampi, così come la seduta e i divanetti, che presentano tra l’altro impunture ottimamente eseguite, dimostrando ulteriore attenzione al design.

I gavoni sono numerosi e decisamente capienti, così come i due tasconi che trovano posto nelle fiancate laterali, vicino al timone, e che consentono di avere a portata di mano ciò che può essere più utile.

Un piccolo tocco di classe è dato dal logo in acciaio, davvero difficile da trovare su barche appartenenti a questo tipo di segmento.

Ad aumentare il valore del tutto, dopo aver visitato il cantiere (che si trova a poca distanza dal porto) sotto la guida di Strippoli, ho scoperto che le barche Vespucci sono esclusivamente made in Italy in tutte le loro componenti.

Qualche dato più tecnico.

Passando al lato più tecnico, dopo aver provato la barca posso dire che lo spazio di planata è davvero modesto (solo 5 metri): ottimo! Pur con motorizzazioni più basse della norma, la barca si è comportata egregiamente, merito anche della speciale carena morbida.

Tra le altre cose, sembra che Vespucci costruisca barche solo con resine e gelcoat “isoftalici” che sono più dispendiosi ma danno risultati molto migliori, assicurando non solo una migliore riuscita contro le fuoriuscite di “osmosi” ma anche una maggiore tenuta dei colori nel lungo periodo.

Relativamente ai pesi, le barche Vespucci sono più leggere di quelle presenti nello stesso segmento perché per irrobustire le parti strutturali si usano materiali all’avanguardia, forti ma leggeri; per lo steso motivo il rapporto potenza/prestazioni è più elevato che in altri natanti appartenenti allo stesso segmento.

Qualche dato.

I dati tecnici che sto per elencare li ho trovati sul sito web del cantiere Vespucci, quindi non posso rispondere della loro veridicità (anche se l’impressione che ho avuto dalla visita al cantiere è stata davvero positiva, grazie anche alla passione per le barche che lo stesso Strippoli, lavorando in questo mondo da 30 anni, ancora trasuda e trasmette).

In pratica, con una lunghezza di 5,50 mt fuoritutto e una larghezza di 2,30 mt, Open 18 di Vespucci si configura come un’imbarcazione decisamente comoda, con una motorizzazione max di 115hp, una portata di 7 persone (per 795 kg) e un peso di 550 kg.

La mia impressione, quindi.

Non potendo esprimermi genericamente se non per quanto riguarda la visita al cantiere, la mia opinione in merito è quindi quella relativa a Open 18.

La barca si presenta solida, estremamente curata nel design e nella scelta dei materiali. La sicurezza a bordo del natante è eccellente e questo, unito al fatto dell’ampiezza, rende la barca ottima anche per una gita in famiglia. Per gli eterni pescatori, la presenza e la capienza dei gavoni è più che sufficiente, e la barca assicura anche tutto lo spazio di manovra necessario per ogni operazione.

Al momento non sto valutando l’acquisto di una nuova imbarcazione, ma se dovessi farlo, posso dire che terrei sicuramente in considerazione il cantiere Vespucci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: